Indennità per lavoratori autonomi senza P.IVA

Indennità per lavoratori autonomi senza P.IVA

Indennità per lavoratori autonomi senza P.IVA: come si richiede ?

 

ed esclusi dai provvedimenti governativi, possono presentare domanda di Dote Unica Lavoro o Garanzia Giovani e quindi avere diritto a ricevere un’indennità una tantum di 1000€.

Cosa significa ?

Per questi lavoratori autonomi è previsto un contributo regionale una tantum, pari a 1.000 euro, a seguito della partecipazione ad un percorso di politica attiva ( Dote Unica Lavoro o Garanzia Giovani)

Il percorso prevede due fasi: 

  • la presentazione della domanda di dote che include la manifestazione dell’interesse a ricevere il contributo;
  • la richiesta di contributo che si presenta dopo aver fruito almeno 10 ore di servizi al lavoro e/o alla formazione, e comunque secondo le modalità e i tempi stabiliti nel prossimo avviso.

Come si richiede l’Indennità per lavoratori autonomi senza P.IVA?

E’ necessario recarsi presso un operatore accreditato ai servizi al lavoro per la verificare il possesso dei requisiti e attivare il percorso per richiedere l’indennità per lavoratori autonomi senza P.IVA

Chi sono gli operatori accreditati?

NOI! Scrivici a info@politichedelavoro.it oppure chiamaci al numero 030/7281632 per richiedere l’indennità per lavoratori autonomi senza P.IVA 

Requisiti per la Dote Unica Lavoro

Possono partecipare le persone fino a 65 anni che, alla presentazione della domanda di dote, siano in possesso dei requisiti di seguito specificati:

  • Disoccupati privi di impiego, residenti e/o domiciliati in Lombardia, anche percettori di Naspi;
  • Occupati sospesi, in presenza di crisi, riorganizzazione aziendale o cessazione in unità produttive/operative ubicate in Lombardia, che siano percettori di un ammortizzatore sociale attraverso la Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS), nell’ambito degli istituti dei Fondi di solidarietà e/o Accordi/Contratti/Assegno di solidarietà come disciplinati dal D.Lgs. n. 148/2015 e più in generale coloro che beneficiano di trattamenti di integrazione salariale in deroga e con “causali” COVID-19;
  • Occupati appartenenti alla forza pubblica (Militari congedandi1 e personale, militare e civile, delle Forze dell’ordine e Forze armate), residenti e/o domiciliati in Regione Lombardia, previa autorizzazione rilasciata dal proprio Comando/Questura/Provveditorato regionale di riferimento di cui allegato;
  • Iscritti ad un Master universitario di I e II livello, residenti e/o domiciliati in Regione Lombardia.

Requisiti per la Garanzia Giovani 

  • età compresa tra i 16 e i 29 anni (fino al compimento dei 30 anni), al momento della registrazione al portale nazionale;
  • essere residente nelle Regioni italiane, ammissibili all’Iniziativa per l’Occupazione Giovanile (IOG), e nella Provincia Autonoma di Trento;
  • essere disoccupato ai sensi dell’articolo 19 del decreto legislativo n. 150 del 14 settembre 2015 e successive modifiche e integrazioni;
  • non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori, terziari non universitari o universitari);
  • non essere inserito in alcun corso di formazione, compresi quelli di aggiornamento per l’esercizio della professione o per il mantenimento dell’iscrizione ad un Albo o Ordine professionale;
  • non essere inserito in percorsi di tirocinio extracurriculare, in quanto misura formativa;
  • non avere in corso di svolgimento il servizio civile;
  • non avere in corso di svolgimento interventi di politiche attive.
0